Bollettino Neve: tutti gli aggiornamenti dalle Alpi alle Dolomiti

Group of skiiers enjoying sunny day on the top of a mountain.

Dicembre non è solo il mese delle Feste. Ma anche quello in cui entra nel vivo la stagione sciistica, con l’apertura massiccia di tutti gli impianti e l’attesa di migliaia e migliaia di appassionati che finalmente può finire.

Anche le strutture invernali Valtur di Pila, Marilleva, Sestriere e Principe Marmolada, sono prossime ad aprire i battenti.

La neve, attesa a lungo durante le scorse settimane, si è finalmente concessa ed è arrivata, talvolta copiosa, su gran parte delle più importanti località alpine. In particolare il Ponte dell’Immacolata sarà particolarmente propizio da questo punto di vista. Non resta dunque che attrezzarsi e partire!

La situazione neve

Il Piemonte e la Valle d’Aosta sono state fino ad ora le zone delle Alpi con più nevicate.

Meno intense le precipitazioni nevose sulle Alpi lombarde, sul Trentino e sul Friuli, mentre sono state più copiose sull’Alto Adige. Nei giorni scorsi si sono registrate nevicate intense sul comprensorio Artesina-Mondolé, a Limone Piemonte e Prato Nevoso, con 110 centimetri caduti il 2 dicembre.

In questo momento le località più innevate sono:

  • Artesina-Mondolé Ski:2 metri in quota e 1,20 a valle
  • Arabba-Marmolada:58-33 (centimetri in quota – a valle)
  • Limone Piemonte: 200-40
  • Prato Nevoso: 180-100
  • Cervinia-Breuil: 135-10
  • Courmayeur: 130-10
  • Tre Cime Dolomiti: 100-25
  • Pontedilegno Tonale – Adamello Ski: 100-30
  • Val Senales: 100-10
  • Pila: 30-20
  • Sestriere: 50-10
  • Folgarida-Marilleva: 50-10

Apertura degli impianti

Powder skiing

Sciatore sulla neve fresca.

L’intermittenza della neve ha un po’ modificato i calendari di apertura di molti impianti, favorendo quelli delle zone più interessate dalle nevicate.

Comprensorio Dolomiti Superski:

  • Alpe di Siusi: apertura prevista 6 dicembre
  • Alta Badia-Corvara-Lavilla-San Cassiano: aperta
  • Arabba-Marmolada: aperto. Neve: 55 cm.
  • Auronzo di Cadore: apertura prevista 8 dicembre
  • Canazei: apertura prevista 6 dicembre
  • Passo Rolle: aperto solo nel week-end. Neve: 40 cm.
  • Val Gardena-Selva-Ortisei-Santa Cristina: apertura prevista 7 dicembre
  • Vigo di Fassa-Ciampedie: apertura prevista 6 dicembre

Comprensorio Via Lattea:

  • Sestriere: apertura prevista 8 dicembre
  • San Sicario-Cesana: apertura prevista 8 dicembre
  • Pragelato: apertura prevista 17 dicembre
  • Sauze d’Oulx: apertura prevista 8 dicembre

Pila:

Impianti chiusi. Apertura rinviata al 7 dicembre

Folgarida-Marilleva:

Aperta dal 2 dicembre

Previsioni meteo: neve copiosa in arrivo

Nevicata

Nevicata.

Dopo le prime copiose precipitazioni nevose che hanno interessato le Alpi nello scorso fine settimana, una nuova situazione di stabilità è tornata a prevalere sull’Italia. Nei giorni fra lunedì 4 novembre e giovedì 7 bassa è la probabilità di nevicate.

Le rigide temperature però, sebbene accompagnate da belle giornate di sole, in questi giorni contribuiranno a consolidare lo strato di neve caduto nei giorni scorsi, e a “preparare” adeguatamente il terreno alle nevicate previste per giovedì 8. Grazie ad una nuova perturbazione proveniente dal nord, infatti, in quella giornata ed almeno nelle due successive, sono attese abbondanti nevicate a partire dai 600 metri su tutto l’arco alpino, dalla Vale d’Aosta al Trentino.

Sabato e domenica prossimi sarà previsto bel tempo, accompagnato a temperature rigide. Un connubio ideale per lo sci, dunque, anche se occorre coprirsi adeguatamente dato che la colonnina di mercurio sarà in tutte le principali località sciistiche sotto lo zero.

redazione-valtur
Related Posts

Discussion about this post

Rispondi