Come organizzare una caccia al tesoro

Caccia al tesoro

La caccia al tesoro è un gioco davvero coinvolgente che non manca di entusiasmare bambini e ragazzi, stimolando la loro curiosità ed il loro spirito di osservazione, facendogli aguzzare l’ingegno, creando occasioni di aggregazioni e di amicizia che contribuiscono a cementare un gruppo. Proprio per questo la caccia al tesoro è uno dei giochi di gruppo maggiormente amati dai più piccoli e, spesso, anche dai più grandi!

Organizzare una caccia al tesoro che possa poi riuscire, secondo le attese, ed essere divertente e coinvolgente non è cosa facile e richiede una preparazione attenta che tenga conto di diversi fattori che devono guidarne lo svolgimento: l’età dei bambini/ragazzi che vi devono partecipare è naturalmente il più importante e decisivo fra questi aspetti, dal momento che ogni passo della caccia deve svolgersi in maniera adeguata alla capacità di ciascuno, in modo che tutti possano partecipare.

Il luogo dove la caccia si deve svolgere – pubblico, privato, all’aperto o al chiuso, ampio o meno ampio – è evidentemente il secondo fattore di cui tenere conto: sfruttare le occasioni che l’ambientazione della caccia offre – come luoghi particolari, collaborazione di persone del posto, oggetti, stanze o “segni” disponibili – è spesso la chiave di volta per rendere una caccia originale e divertente.

Infine è fondamentale dare un “tema” alla caccia al tesoro: questo fattore è importante perché da un’identità al gioco che lo rende ancora più interessante e contribuisce ad ambientarlo meglio.

Preparare una caccia al tesoro: inventiva e creatività

Caccia al tesoro

Caccia al tesoro: bastano pochi trucchi per renderla davvero speciale.

Partendo da questi tre criteri principali, passiamo alla realizzazione concreta la realizzazione della caccia al tesoro.

Il primo passo è quello di scrivere la storia e lo scenario intorno alla quale il gioco si sviluppa, scegliendone di conseguenza la tipologia.

Ci sono infatti due principali modalità di condurre la caccia: la prima quella che utilizza gli “indizi”, ovvero lo schema più classico per cui la soluzione successiva di una serie di “enigmi” di varia natura, porta al ritrovamento dell’indizio successivo fino al tesoro “finale”. La seconda è invece un po’ più difficile da costruire, ma risulta spesso più movimentata ed è quella che sfrutta la presenza di una mappa, ovvero una cartina da seguire all’interno di un ambiente e che magari si “compone” progressivamente attraverso un percorso.

Definita la traccia e la modalità del gioco, occorre nell’ordine: scegliere i luoghi “intermedi” dove nascondere le sequenze degli indizi o dove posizionare le tappe successive della mappa, creare ed immaginare gli enigmi – puzzle, indovinelli, rebus, frasi codificate, ecc…– che guideranno il ritrovamento dei luoghi, scegliere il luogo finale dove posizionare il tesoro e decidere in cosa consisterà il tesoro stesso. Inutile dire che questi ultimi passi devono essere il più scenografici e spettacolari possibile!

Divertimento per i piccoli? A Valtur Ostuni è assicurato!

Valtur Ostuni

Valtur Ostuni: divertimento assicurato per i più piccoli.

Fare una caccia al tesoro per un numero consistente di ragazzi è un’attività difficile e complessa. Ma se è affidata ad un pool di professionisti dell’intrattenimento come i membri dell’animazione Valtur, la riuscita sarà assicurata.

La caccia al tesoro all’interno dello scenario del Valtur Ostuni, sulla costa pugliese delle Murge, è solo una delle numerose iniziative di intrattenimento per bambini e ragazzi dai 2 ai 17 anni offerta dalla tradizionale ospitalità Valtur.

Per i più piccoli, Valtur Ostuni è davvero un luogo di vacanza ideale anche per la sua ampia offerta di attrezzature e spazi dedicati allo sport: sono disponibili un poligono dedicato al tiro con l’arco, sei campi da tennis ed un campo in erba da calcetto. È possibile usare la palestra, noleggiare biciclette, andare in canoa o partecipare ad uno dei numerosi tornei sportivi organizzati dagli animatori Valtur.

Il soggiorno è gratuito per un piccolo ospite fino a 13 anni se in camera con uno o due adulti, mentre per il secondo bambino è prevista una riduzione del 50% sulla tariffa base.

Inoltre, chi prenota ora, potrà avere fino al 30% di riduzione sulla tariffa base!

redazione-valtur
Related Posts
Alberobello
Mamma

Discussion about this post

Rispondi